23 aprile 2017

LA BUONA NOTIZIA - La buona notizia

 
Inserito da Scienza e Ambiente il 12 Marzo 2017 - Erba

Il bacio del Neandertal

Immagine:Il bacio del neandertal
Il bacio tra due razze

Quando un bacio ti uccide

Ogni tanto i Neandertal riappaiono , o meglio compaiono nuove scoperte su di loro che ogni volta ci costringono a rimettere in discussione tutto quello che pensavamo di sapere sulla vita e sulla morte di questi ominidi dell’età della pietra. Partiamo dalla notizia: “ Un team di scienziati guidato da Laura Weyrich, microbiologa della University of Adelaide, ha estratto DNA antico e batteri dalle mandibole di tre Neandertal i cui resti sono stati ritrovati in Belgio e in Spagna. I risultati sono descritti in uno studio apparso su Nature. Gli esemplari belgi hanno rivelato una dieta prevalentemente carnivora, evidenziata da materiale genetico riconducibile a rinoceronti lanosi e ovini selvatici. Il Neandertal spagnolo invece seguiva una dieta perlopiù vegana, data la presenza nella placca di tracce di muschio, pinoli e funghi.” Prima sorpresa : i Neandertal erano vegani ? Ma non erano dei famelici divoratori di bistecche sanguinanti appena estratte dalle carcasse smembrate di qualche animale cacciato con le loro armi primitive? Ma le sorprese non finiscono qui : “La scoperta più interessante effettuata nel sedimento dentale è che questo ha conservato il microbioma, ovvero le comunità batteriche e micotiche che vivevano sul corpo e nell''organismo dei tre individui. Il ritrovamento “ci offre un quadro dell''ampia varietà di elementi a cui erano esposti nella loro vita quotidiana, tra cui le malattie e i rimedi che usavano per combatterle", spiega la microbiologa Laura Weyrich. Ad esempio, sull''individuo ritrovato a El Sidrón, in Spagna, sono stati rilevati alcuni ceppi batterici che dovevano causargli non pochi fastidi, ed è possibile che l''ominide abbia cercato di porvi rimedio ricorrendo alle erbe. Il Neadertal spagnolo soffriva infatti di un ascesso dentale, probabilmente causato da una sottospecie del batterio Methanobrevibacter oralis. Le tracce di materiale legnoso ritrovate nel campione rivelano che il legno probabilmente veniva masticato perché conteneva acido acetilsalicidico - il principio attivo dell''aspirina - offrendo sollievo dal dolore. Lo stesso individuo soffriva anche di vomito e diarrea causati da un altro patogeno, Enterocytozoon bieneusi, e potrebbe aver cercato di curarsi mangiando muffe che contengono antibiotici naturali. Nei denti di questo Neandertal sono state infatti trovate tracce di materiale vegetale che conteneva Penicillium rubens.” Quindi , secondo i ricercatori questi rozzi e primitivi individui appartenenti ad una razza che si diceva estinta dopo l’incontro ( e lo scontro) con i nostri antenati oltre ad essere dei salutisti vegani erano anche esperti di erbe medicinali , sapevano riconoscere i sintomi dei malanni che li affliggevano ed avevano anche dei rimedi naturali che gli permettevano di curarsi. Ma se erano così avanzati per quei tempi e tanto abili nel salvarsi dalle minacce visibili ed invisibili che insidiavano la loro vita come hanno fatto a scomparire lasciando la scena a noi discendenti dell’homo sapiens?

E qui arriva un’altra sorpresa: “ Il team di Weyrich ha anche sequenziato il genoma del batterio Methanobrevibacter che 48.000 anni fa causò la malattia paradontale - il più antico genoma batterico finora sequenziato. Hanno scoperto così che il ceppo neandertaliano ebbe origine circa 125.000 anni fa, in un''epoca in cui si ritiene siano avvenuti incroci tra Homo sapiens e Neandertal. La forma moderna di questo batterio si trasmette da una persona all''altra tramite la saliva, quindi la scoperta solleva interrogativi sulle modalità di interazione fra individui delle due specie durante i momenti di intimità. Questi rapporti sessuali interspecie sono spesso immaginati come eventi bruschi e fugaci, ma qui siamo alle prese con microorganismi orali, che si trasmettono con i baci o condividendo il cibo, spiega Weyrich. Ciò che stiamo scoprendo nelle bocche di questi Neandertal potrebbero forse spiegarci come facevano a convivere con la nostra specie. E questo prendendo in considerazione un solo microorganismo orale”. Capito come sono andate le cose? Un’Eva della specie Homo Sapiens incontra un Adamo dei Neandertal ( o viceversa , non è detto che i rapporti tra individui di sesso diverso delle due razze fossero così unidirezionali) lo bacia , condivide il cibo ed il giaciglio con lui e ne viene fuori una feroce paradontite ed altre malattie collegate che portano i nostri poveri Neandertal all’estinzione .

Non prima però di aver messo il loro contributo genetico a disposizione della nuova specie che ne verrà fuori : la razza umana che attualmente popola la Terra e di cui tutti facciamo parte. Neppure Hitchkock avrebbe saputo ideare una trama così “thrilling” nei suoi film con un “bacio alla Notorius” che uccide un’intera razza. Purtroppo per i Neandertal di allora nessuno di loro era stato in grado di inventare le igieniste orali , gli spazzolini ed dentifricio antitartaro , altrimenti la nostra storia sarebbe andata a finire diversamente E gli scienziati del team Weyrich non avrebbero potuto fare i “guardoni” dei rapporti sessuali preistorici rendicontandoci in maniera così dettagliata su quello che era effettivamente successo.

Eventi in programma Erbavedi tutti »

REGISTRATI A
NonSoloComo.info
Sei un cittadino?
Registrati subito
Sei un ente o
un'associazione?
Registrati subito
Sei un'attività commerciale?
Registrati subito

Informazioni

Chi siamo

Contatti / Assistenza

Lavora con noi

Cookie Policy

Servizi gratuiti al cittadino*

Inserimento video

Eventi

Annunci

Servizi gratuiti per enti no-profit*

Inserimento video

Annunci

Bacheca news/eventi

Minisito

Servizi per attività commerciali

Inserimento video

Annunci

Bacheca news/eventi

Pubblicità

Minisito

(*): necessaria la registrazione, servizi gratuiti per il privato cittadino e per gli enti no-profit.
(*): NonSoloComo.info, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del "calendario eventi", comunica che non si assume alcuna responsabilità per eventuali cambiamenti di programma, date e orari.
Mercurio servizi srl - Tel: +39 031.539880 - Fax: +39 031.2280230 - Mail: info@nonsolocomo.info - PIVA:02762230130