X PER GARANTIRTI UNA MIGLIORE ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIES SCOPRI L'INFORMATIVA SUI COOKIES
Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla nostra Cookie Policy
Ticosa. Immagini da una storia dispersa
Data
29/03/2022
Data fine
11/09/2022
Luogo
como
Prezzo
Ingresso libero
SPORT e TEMPO LIBERO - Presentazioni
Fotografie di Gin Angri La Ticosa è protagonista di una straordinaria mostra che la Tintostamperia Val Mulini ospita nell'ambito delle iniziative di Gener-Azioni 22, il programma di azioni temporanee per la rigenerazione del comparto industriale dismesso voluto da Confcooperative Insubria e dal Consorzio Abitare.
La data
Esattamente 40 anni fa, era il 22 marzo del 1982, il Consiglio Comunale di Como votava per l'acquisto pubblico del comparto che per quantità e qualità – già allora – rappresentava una sfida unica per la città. Al di là degli esiti di un processo che ancora non si è concluso, quel momento racconta ancora oggi dell'importanza del ruolo pubblico nei grandi processi di trasformazione e di rigenerazione urbana. L'acquisto della Ticosa da parte del Comune è stata la condizione per sottrarre l'area ad una probabile frammentazione speculativa e permette, fino ad oggi, di poterla pensare (in un auspicio che guarda al futuro) come tassello fondamentale per una rinnovata qualità di Como.
Le foto
Sono le affascinanti fotografie di Gin Angri a ricollegare i fili interrotti di una storia paradossale. Il fotografo comasco ha iniziato a fotografare la Ticosa ad inizio anni '80, ai primi segnali di crisi della produzione industriale. E non ha mai smesso, riprendendo con sguardo sensibile i suoi vari usi, le diverse popolazioni che hanno abitato questo luogo, le progressive trasformazioni fisico-spaziali. Muri e facce, paesaggi e persone, rovine e macerie, degrado e semi di futuro compaiono nella successione di fotografie, in bianco e nero, che per la prima volta vengono esposte contemporaneamente, nei grandi spazi industriali di un altro luogo emblematico della seta comasca, come è la Tintostamperia della Val Mulini.
Le memorie
La Ticosa è stata ed è sinonimo di fallimenti urbanistici. Ma è anche un serbatoio di memorie poco conosciute, almeno dalle generazioni più giovani, in cui solidarietà e (piccole) rinascite, sperimentazioni e slanci generosi hanno lasciato – in 40 anni – un'eredità che questa mostra vuole finalmente raccogliere e tramandare. Le fotografie le ripercorrono in una sorta di storia "laterale", parallela a quella ufficiale, che dovrà avere un ruolo di stimolo nel processo di rigenerazione futura.
La mostra fotografia, all'interno del programma di Gener-Azioni, funziona da catalizzatore di una serie di iniziative collegate.
Innanzitutto, viene stampato – con la cura di Fabio Cani - un catalogo dedicato. Per la prima volta la Ticosa trova un suo racconto, completo, con immagini e testi.
E una prima assoluta sarà anche il testo teatrale che Confcooperative ha commissionato all'attrice Laura Curino sui 40 anni di Ticosa, e che sarà rappresentato proprio nel teatro temporaneo della Val Mulini, a maggio.
Ci saranno visite guidate e incontri di approfondimento che ricordano alcune delle memorie nascoste.
Infine, l'auspicio è che la mostra possa essere visitata dalle scuole comasche (verrà attivata una promozione in tal senso) così da raccontare questa storia straordinariamente locale anche a quelle generazioni che non l'hanno vissuta. Nella convinzione che solo dalla consapevolezza possa prendere forma il futuro.

Infodove: ex Tintostamperia Val Mulini, via Mulini 3 - Como
Ingresso libero

Le iniziative si svolgono nel corpo sud del comparto industriale, con ingresso pedonale dalla Val Mulini. L'autosilo è a poche decine di metri. Ugualmente a piedi è possibile l'accesso da piazzale Montesanto, davanti alle Caserme, lungo la sponda del Fiume Aperto.
EMERGENZA COVID-19: Green pass e Green pass rafforzato
Verifica sul sito www.dgc.gov.it/web le limitazioni per l'accesso.

Maggiori informazioni
OrariIngresso libero su prenotazione, scrivendo a abitare.generazioni@gmail.com
Evento organizzato da:
ex Tintostamperia Val Mulini
Share:
Filtra eventi
ISCRIVITI
ISCRIVITI
Seguici su
Iscriviti alla nostra newsletter
Iscriviti per essere sempre aggiornato sugli eventi locali
Registrati